Archivi del mese: agosto 2015

Ambiente e società

277_2015-07-02_TLB_173008La società si interroga su quanto il progresso debba andare avanti a discapito dell’ambiente e del nostro pianeta.

Molti paesi del mondo non si interessano dell’ambiente ma solo del miglioramento della propria economia. Gia da questi infatti però questa scelta si sta ritorcendo contro, basti pensare all’elevato numero delle polveri sottili, delle frane, delle inondazioni e di molte altre catastrofi che stanno aumentando sempre di più.

Ma cosa fare? Molti esperti dicono che ormai è già stata superata la linea del non ritorno, tuttavia provarci male non fa. E uno dei metodi per far rispettare l’ambiente ai governi e alle grandi multinazionali è quello di una bella class action in stile americano.

Uno dei modi quindi per iniziare è richiedere un giusto risarcimento danni ambientali per inquinamento se per esempio nella zona in cui si vive o si lavora, siano state violate tutte le norma sulla salute delle persone e dell’ambiente stesso.

La propria salute non è mai abbastanza, per questo bisogna tenere conto dell’ambiente, perchè senza la salute della terra, mancherà anche la salute dell’uomo, in particolare modo per il futuro.

Incidenti stradali

Incidenti-stradali-dopo-dieci-anni-tornano-a-salireIl sito web dell’Istat è molto utile per trovare ogni tipo di statistica in ambito nazionale. Nel nostro caso andremo a vedere solo quelle relative agli incidenti stradali.

Un articolo informa che nel 2012 si sono avuti circa 186.726 incidenti stradali nel Bel Paese. Un numero molto elevato che però deve tener conto dell’anno precedente. Nel 2011 infatti abbiamo avuto un numero maggiore di incidenti stradali, circa il 9,2% in più.

Sembrano dati insignificanti invece sono dati, andando a visionare feriti e morti, che spaventano molto. In poche parole il numero degli incidenti stradali, anche mortali, è veramente ancora troppo alto.

La patente a punti ha funzionato? L’aggravamento delle pene per chi causa un reato sulla strada hanno funzionato? Alcune statistiche dicono di si, altre invece dicono l’esatto contrario.

Il nostro lavoro però avviene purtroppo dopo l’incidente stradale, nel caso del giusto risarcimento danno da incidenti stradali dovuti ad imperizia o meno del guidatore.

La prudenza deve essere sempre al massimo, è meglio non incorrere in problemi del genere. Speriamo, come dicono molti esperti, che queste nuove norme portino a un miglioramento delle statistiche nei prossimi anni.

Calcolo del risarcimento danni

imagesAttraverso il web è possibile trovare tantissimi siti che offrono un calcolo online del risarcimento danni. Alcuni attraverso semplici tabelle ministeriali riepilogative del risarcimento secondo valori standard normativi, altri invece attraverso un piccolo form in cui inserire dei dati e successivamente, una volta premuto il pulsante di invio, si ricevono direttamente sul sito o via mail il quantitativo in euro del probabile risarcimento.

E’ inutile dire come generatori di risarcimento come quest’ultimo sono più dannosi e fantasiosi che altro. Il risarcimento danni è una pratica definita dalla legge ma che deve eseguire un suo iter a seconda di diversi fattori, dalla perizia sul mezzo, alla perizia medico legali sulle vittime e molto altro ancora.

A tal proposito bisogna stare attenti a quello che si legge sul web, luogo di tante promesse ma di pochi fatti. Per questo motivo è bene chiedere sempre l’assistenza dei professionisti del settore del risarcimento danni dovuto ad incidenti stradali o altro tipo.

Ma ricordatevi bene, nel buon 99% dei casi, non sono le assicurazioni ad essere i professionisti che dicevo. Ormai è palese che le assicurazioni fanno il minimo lavoro per il proprio assistito e molte volte contrattano con altre assicurazioni per arrivare a situazioni di compromesso senza perdere tanto tempo.

Altre volte invece lasciano le pratiche in sospeso per tempi biblici senza tenere conto dell’assistito che paga e non riceve alcun servizio. Mettiti subito in contatto con noi, siamo a tua disposizione tutti i giorni e ti forniremo il supporto che ti serve!