Archivi del mese: ottobre 2015

L’utilizzo di un professionista per il risarcimento danni

skyline7Molte persone credono che avvalersi di professionisti che ci seguano nell’iter di risarcimento danni è solo una perdita di tempo o di denaro. Le statistiche però non affermano cosi.

Facciamo una premessa: la legge permette l’utilizzo di specialisti nel danno dovuto da incidente stradale o altro, senza ulteriori oneri da parte della vittima.

Tuttavia il 95% delle assicurazioni non copre la parte legale dell’assistito nel casi di alcuni tipi di risarcimento. Meglio chiedere quindi l’aiuto di personale professionale in grado di lavorare a 360° con un team  di avvocati, medici e periti per raggiungere il giusto equilibrio.

Ma dove andare a chiedere questo aiuto? In tutta la penisola! Abbiamo uffici a Venezia Mestre e in tutto il Veneto, oltre a specializzazioni nel risarcimento danno a Milano, Dolo e San Donà di Piave.

Non ti resta che contattarci.

Malasanità, un argomento troppo di attualità

sanitaAlmeno una volta alla settimana si sentono al TG regionale e nazionale, un nuovo caso di malasanità. Casi che sinceramente sembrano usciti da un romanzo giallo perchè molte volte ci si domanda come possano succedere determinate cose in un paese civile nel 2015.

Tuttavia dopo aver capito che cose del genere succedono, e purtroppo troppo spesso, come comportarsi in questi casi? Molte volte è l’azienda ULSS in primis a cercare di ovviare alla propria lacuna/mancanza con degli accordi fuori dalle parti.

Tuttavia non bisogna cadere subito nel tranello. La sanità è un diritto inalienabile, in particolar modo un diritto che deve essere esercitato nel giusto, e quindi deve essere un gusto risarcimento danni da malasanità per ogni tipo di paziente che ha sofferto per negligenze.

Chiedi sempre l’aiuto di personale qualificato, chiedici una mano!

Le malattie da danno ambientali

inquinamento-acqua-140400910Questo argomento è molto ma molto complesso, esistono infatti diversi tipi di malattie dovute dal danno ambientale. Tutti si ricordano infatti la Terra dei Fuochi, dove si è scoperto, grazie anche a servizi come quelli delle Iene, come si è arrivato al danno ambientale che ha colpito una intera popolazione, tra omertà e conoscenza dei fatti da parte di tutti.

Ora la magistratura cerca di vederci chiaro, ma non è semplice, in particolar modo per la grande omertà che c’è che non da semplicità nella ricostruzione dei fatti.

Tuttavia in questi casi è utile, se non indispensabile, avere un consulente di parte specializzato nel risarcimento danni ambientali da inquinamento, in modo da essere tutelati a 360°, cosa non semplice con le assicurazioni normali.

Le nuove tabelle del danno

Indennizo-DB_INAIL-1-1-14In riferimento al nostro precedente post, sembra che le nuove tabelle uniche nazionali riguardanti il danno fisico e morale siano state cambiate radicalmente.

Avevamo già parlato degli articoli 138 e 139 che si basano non tanto sul danno di tipo patrimoniale, ma sul danno di tipo fisico, in particolar modo le micro e le macro lesioni.

Questa modifica è stata definita da un lato per tutelare e definire al meglio il risarcimento danno da incidenti stradali a persone, in modo tale da specificare le lesioni delle vittime. Dall’altro lato anche per non gravare troppo sui bilanci delle assicurazioni.

Le nuove tabelle, insieme ai nuovi testi di legge, saranno a disposizione al più presto a tutti i professionisti del settore cosi da lavorare al meglio per ogni tipo di risarcimento danno.

Modifiche al risarcimento del danno stradale

imageHandlerE’ novità degli ultimi giorni, al Senato infatti sembra che possano essere inserite delle modifiche al DLL sulla Concorrenza 2015, ovvero delle importantissime novità riguardanti il mondo dell’infortunistica stradale, ma in particolar modo del risarcimento danni per incidenti stradali.

Allo stato attuale gli articoli 138 e 139 del Codice delle Assicurazioni sono stati rinnovati, per non dire riscritti da zero, in modo tale che il Governo esponga delle nuove tabelle uniche nazionali per il tipo di danno morale e fisico.

Nei prossimi giorni ne sapremo di più.