L’inquinamento ambientale e i suoi danni

ilvaNegli ultimi tempi i telegiornali hanno dato molto risalto ai grandi problemi italiani nell’ambito dell’inquinamento ambientale e da quello che ne ha scaturito in malattie per la popolazione.

Pensiamo per esempio all’Ilva di Taranto, alle indiscrezioni sul materiale nocivo sepolto sotto le autostrade padane, agli scarti industriali e nocivi di Porto Marghera lasciati per quasi tutta la laguna veneta.

Di esempi di questo tipo ce ne sono a centinaia in tutto il Bel Paese, che con il tempo sta diventando un Brutto Paese. Ma cosa può fare un cittadino per far valere i propri diritti? Immaginiamo di essere una delle tante famiglie che ha visto i propri parenti ammalarsi per colpa dell’inquinamento ambientale fuori norma. Cosa fare?

Ci sono due possibilità:

  1. Fare la giusta denuncia ed aspettare che le autorità facciano il loro lavoro;
  2. Chiedere la consulenza gratuita di professionisti del settore, specializzati nel risarcimento danno ambientale e non solo.

La seconda scelta è statisticamente parlando, la più richiesta nell’ultimo periodo. Questo perchè consulenze di questo tipo offrono l’aiuto di professionisti del settore come medici, avvocati, periti ed ingegneri, ovvero personale qualificato per fornirti tutta l’assistenza di cui hai bisogno.

 

Lascia un Commento