Archivi categoria: incidenti stradali

Le nuove tabelle del danno

Indennizo-DB_INAIL-1-1-14In riferimento al nostro precedente post, sembra che le nuove tabelle uniche nazionali riguardanti il danno fisico e morale siano state cambiate radicalmente.

Avevamo già parlato degli articoli 138 e 139 che si basano non tanto sul danno di tipo patrimoniale, ma sul danno di tipo fisico, in particolar modo le micro e le macro lesioni.

Questa modifica è stata definita da un lato per tutelare e definire al meglio il risarcimento danno da incidenti stradali a persone, in modo tale da specificare le lesioni delle vittime. Dall’altro lato anche per non gravare troppo sui bilanci delle assicurazioni.

Le nuove tabelle, insieme ai nuovi testi di legge, saranno a disposizione al più presto a tutti i professionisti del settore cosi da lavorare al meglio per ogni tipo di risarcimento danno.

Modifiche al risarcimento del danno stradale

imageHandlerE’ novità degli ultimi giorni, al Senato infatti sembra che possano essere inserite delle modifiche al DLL sulla Concorrenza 2015, ovvero delle importantissime novità riguardanti il mondo dell’infortunistica stradale, ma in particolar modo del risarcimento danni per incidenti stradali.

Allo stato attuale gli articoli 138 e 139 del Codice delle Assicurazioni sono stati rinnovati, per non dire riscritti da zero, in modo tale che il Governo esponga delle nuove tabelle uniche nazionali per il tipo di danno morale e fisico.

Nei prossimi giorni ne sapremo di più.

Incidenti stradali

Incidenti-stradali-dopo-dieci-anni-tornano-a-salireIl sito web dell’Istat è molto utile per trovare ogni tipo di statistica in ambito nazionale. Nel nostro caso andremo a vedere solo quelle relative agli incidenti stradali.

Un articolo informa che nel 2012 si sono avuti circa 186.726 incidenti stradali nel Bel Paese. Un numero molto elevato che però deve tener conto dell’anno precedente. Nel 2011 infatti abbiamo avuto un numero maggiore di incidenti stradali, circa il 9,2% in più.

Sembrano dati insignificanti invece sono dati, andando a visionare feriti e morti, che spaventano molto. In poche parole il numero degli incidenti stradali, anche mortali, è veramente ancora troppo alto.

La patente a punti ha funzionato? L’aggravamento delle pene per chi causa un reato sulla strada hanno funzionato? Alcune statistiche dicono di si, altre invece dicono l’esatto contrario.

Il nostro lavoro però avviene purtroppo dopo l’incidente stradale, nel caso del giusto risarcimento danno da incidenti stradali dovuti ad imperizia o meno del guidatore.

La prudenza deve essere sempre al massimo, è meglio non incorrere in problemi del genere. Speriamo, come dicono molti esperti, che queste nuove norme portino a un miglioramento delle statistiche nei prossimi anni.

Calcolo del risarcimento danni

imagesAttraverso il web è possibile trovare tantissimi siti che offrono un calcolo online del risarcimento danni. Alcuni attraverso semplici tabelle ministeriali riepilogative del risarcimento secondo valori standard normativi, altri invece attraverso un piccolo form in cui inserire dei dati e successivamente, una volta premuto il pulsante di invio, si ricevono direttamente sul sito o via mail il quantitativo in euro del probabile risarcimento.

E’ inutile dire come generatori di risarcimento come quest’ultimo sono più dannosi e fantasiosi che altro. Il risarcimento danni è una pratica definita dalla legge ma che deve eseguire un suo iter a seconda di diversi fattori, dalla perizia sul mezzo, alla perizia medico legali sulle vittime e molto altro ancora.

A tal proposito bisogna stare attenti a quello che si legge sul web, luogo di tante promesse ma di pochi fatti. Per questo motivo è bene chiedere sempre l’assistenza dei professionisti del settore del risarcimento danni dovuto ad incidenti stradali o altro tipo.

Ma ricordatevi bene, nel buon 99% dei casi, non sono le assicurazioni ad essere i professionisti che dicevo. Ormai è palese che le assicurazioni fanno il minimo lavoro per il proprio assistito e molte volte contrattano con altre assicurazioni per arrivare a situazioni di compromesso senza perdere tanto tempo.

Altre volte invece lasciano le pratiche in sospeso per tempi biblici senza tenere conto dell’assistito che paga e non riceve alcun servizio. Mettiti subito in contatto con noi, siamo a tua disposizione tutti i giorni e ti forniremo il supporto che ti serve!

Le responsabilità del tamponamento tra veicoli

tampIl tamponamento è un tipo di incidente stradale molto comune e ben definito dalla giurisprudenza italiana.

Di solito si afferma che chi viene tamponato ha sempre ragione, ma è sempre vero? Dipende da vari fattori e dal tipo di tamponamento, infatti non bisogna dimenticare il tamponamento a catena.

Bisogna dire che nella maggiorparte dei casi il veicolo tamponato ha sempre ragione, a meno che il veicolo posteriore non fornisca le prove che il tamponamento è avvenuto a causa del veicolo anteriore, per esempio per una frenata improvvisa con strada libera o per atre vicissitudini.

Bisogna ricordare comunque una cosa: la distanza di sicurezza. Che il tamponamento avvenga in città o fuori, la distanza di sicurezza deve essere sempre rispettata.

Anche per quanto riguarda il tamponamento,è possibile richiedere il giusto risarcimento danni dell’incidente stradale, attraverso l’assicurazione oppure con la consulenza di un’agenzia di risarcimento danni specializzata in queste situazioni.

L’indennizzo diretto, ovvero la procedura di risarcimento danni

assicurazione-autoCosa fare quando si rimane coinvolte in un incidente stradale e si la vittima? Ecco alcune semplici regole da tenere conto:

  • Denuncia: a prescindere che tu sia torto o sia la vittime, entro tre giorni devi inviare la constatazione amichevole alla tua compagnia assicuratrice, o eventualmente il verbale dei vigili o delle forze di polizia se intervenute.
  • Risarcimento diretto: sei hai ragione, anche in parte, puoi richiedere il risarcimento diretto alla tua compagnia assicuratrice che viene rilasciato entro tre mesi. Attenzione però il risarcimento diretto ha molti vincoli e regole che devono essere rispettate, informati bene come funziona attraverso la tua compagnia di assicurazioni.
  • Procedura ordinaria: fuori dai casi dell’indennizzo diretto, oltre a portare le carte dell’incidente alla propria compagnia, bisogna dare mandato alla stessa di contattare la compagnia dell’altro conducente per iniziare le pratiche di risarcimento. Pratiche che possono essere lunghe e non sempre a vantaggio della vittima.
  • Procedura ordinaria 2: il nome non è corretto ma identifichiamo quella procedura diversa dalla precedente, dove non si passa più attraverso assicurazioni, ma attraverso i professionisti del risarcimento danni per incidente stradale a Venezia, Milano, Dolo e San Donà di Piave. Cosa cambia non essendoci più le assicurazioni? Un approccio diverso all’evento, mirato alla salvaguardia degli interessi della vittima e non più dell’assicurazione. Le statistiche infatti affermano che sempre più gente chiede questo tipo di aiuto e ausilio completamente legale e basato su normative ben definite.

Milano e gli incidenti stradali

skyline7Lo sappiamo tutti, Milano è una città caotica con un indice di automobili per cittadino molto alto.

Questo signifia che anche l’indice degli incidenti stradali è elevato.

Le statistiche infatti mostrano un aumento dei piccoli incidenti che molte volte non vengono neanche denunciati alle assicurazioni.

Abbiamo invece un livello stazionario per quanto riguarda gli incidenti di grosso livello, anche se bisogna dire che quando capitano, creano molti danni, sia di tipo materiale che alle persone.

In questi casi, ovvero quelli in cui i danni sono ingenti, di solito si crede siano le assicurazioni a far valere la voce della vittima. Nove volte su dieci questa cosa non avviene.

Che fare allora?

Bisogna chiedere l’aiuto e la consulenza di professionisti del settore, ovvero tutti quei periti, consulenti, ingegneri ed avvocati che lavorano solo ed esclusivamente nell’ambito del risarcimento danni a Milano e dintorni.

Scegli il meglio per far valere i tuoi diritti, scegli coloro che possono offrirti un’assistenza infortunistica stradale e risarcimento danni a 360°, non solo a Milano, ma anche in tutta Italia.

Risarcimento danni da incidente stradale

AvimageHandlerete mai dato un’occhiata alle statistiche che il ministero ogni anno fornisce riguardo gli incidenti stradali?

Sono dati sempre allarmanti. Negli ultimi anni sono state create delle campagne di incentivo per l’acquisto di vetture sicure e per l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, come le cinture di sicurezza e il casco.

Tuttavia gran parte d’Italia ancora vive e muore nell’illegalità per quanto riguarda l’utilizzo corretto di vetture e motocicli.

Incidenti stradali ne capitano tutti i giorni. Dai più gravi ai meno gravi. Avere tutto in regola comporta sentirsi sicuri sempre, ovunque si vada.

Anche la parte lesa ha il diritto di essere risarcita al meglio. Il risarcimento danni per incidenti stradali è infatti un vero e proprio mercato di professionisti, che lavoro senza sosta per offrire i migliori risultati ai propri clienti.

Scegliere chi vi può aiutare significa scegliere un valido professionista che può fornire tutta l’assistenza di cui avete bisogno, nel momento del bisogno!