La malasanità, una delle tante piaghe dei nostri giorni

risarcimento-salute-malasanitaIl titolo del post è significativo, proprio ieri si sentiva al telegiornale della morte di una ragazza per tumore, che però non era stato visto del medico competente, che credeva fosse solo una piccola cista insignificante.

Questa è una delle tante storie che si sentono, basti pensare ai bambini che nascono con malformazioni o addirittura morti perché medici e ostetrici non capiscono la gravità del problema, oppure molte volte creano loro stessi il problema al nascituro.

Molte volte capitano delle disgrazie che non è possibile far nulla da parte dei medici per salvare o migliorare la situazione. Questo è un dato di fatto, purtroppo ancora la medicina non è sicura al 100%.

Tuttavia non sempre è così, bisogna sempre indagare nel caso ci siano state negligenze di malasanità. Come fare? Chiedere l’intervento di medici specializzati in medicina legale ed avvocati competenti che possano impugnare la legge per salvaguardare le vittime. Come?

Attraverso un giusto risarcimento danni per malasanità, iniziando con un studio dei danni attraverso tac, risonanze magnetiche o rx alle osse, e una successiva analisi da parte di un medico competente che definirà un rapporto sulla situazione di salute.

Una cosa semplice, ma che può portare via molto tempo, per questo motivo è bene che il medico sia competente e che abbia i giusti ausili e i giusti supporti per fornire tutta l’assistenza possibile a chi ha ricevuto un torto, piccolo o grande che sia.

Lascia un Commento